Vi consiglio 10 + 5 film a tema horror

336 0

Buongiorno a tutte e tutti e bentornati nella Congrega del Terrore. Mancano solo 6 giorni ad Halloween e la voglia di orrore e brividi è ormai alle stelle. La scorsa settimana vi ho consigliato dieci (SOLO!) libri con sfumature terrificanti e disturbanti da leggere o regalare per tutti i lettori amanti del brivido. Oggi, invece, l’impresa si fa più ardua. Si, perché voglio consigliarvi SOLO!!! dieci titoli scelti molto attentamente (che l’ambarabaciccicoccò sia con me) tra le miriadi di film horror belli che esistono nel mondo.
Se è stato complicato scegliere dieci libri, scegliere dieci film sembrava quasi impossibile e i pezzi di nero cuore che ho dovuto lasciare nella videoteca sono stati tanti. Almeno due. La difficoltà più grande è stata quella di pescare dieci film che non fossero già stati nominati, rinominati e stranominati, ma che al tempo stesso fossero semplici da reperire. Chi è pigro e senza pazienza come me, alzi la mano! E chi se ne frega se non sono film acclamati dalla critica o super consigliati da tutti i super criticoni cinematografici. A volte si ha solo voglia di rilassarsi senza troppe menate e guardare qualcosa.
Ho scritto, perciò, dieci sezioni e per ognuna ho scelto un solo titolo. A questi si aggiungono anche dei titoli che avete proposto voi rispondendo alle mie storie su Instagram. Bando alle ciance, iniziamo con la lista e con le trame spudoratamente scopiazzate da Coming Soon.

1) La Commedia

Sono già in difficoltà. Pur non apprezzando troppo questo genere qui troviamo classiconi intramontabili come Nightmare Before christmas, Hocus Pocus, Benvenuti a Zombieland…ma no, anche se ve li ho comunque menzionati (muahahahah), non voglio consigliarvi questi, bensì un film Netflix del 2020 che mi ha piacevolmente sorpresa: Hubie Halloween.
Complice sicuramente il fatto che il protagonista, Hubie appunto, è interpretato da Adam Sandler, il film è semplice, a tratti demenziale, ma quel demenziale simpatico, e comunque ben scritto. Voto Diesci.

Trailer Hubie Halloween

TRAMA:
Hubie Halloween, il film diretto da Steven Brill, è ambientato nella città di Salem nel Massachusetts, quando durante la notte di Halloween viene compiuto un terribile omicidio. A porre in qualche modo rimedio alla pericolosa situazione sarà un uomo che lavora in un negozio di gastronomia e che si chiama Hubie Dubois (Adam Sandler). Ossessionato da Halloween, Hubie ogni anno fa del suo meglio per assicurarsi che i cittadini rispettino le regole e festeggino in sicurezza. Hubie è un bizzarro personaggio, che viene spesso deriso dagli abitanti di Salem e mai preso sul serio. Ma quest’anno, con un criminale fuggito in libertà che minaccia i festeggiamenti, la comunità è in pericolo e Hubie dovrà convincere la polizia e la gente del posto che i mostri esistono davvero e che solo lui è in grado di fermarli.

2) Il Classicone

L’asticella della difficoltà si alza ulteriormente perché i classiconi horror sono belloni. Ma, dovendo fare una scelta ponderata ho deciso di optare per uno dei miei film preferiti: Poltergeist – Demoniache Presenze del 1982. Un film (uno dei 352) che non mi stancherò mai di vedere nonostante gli effetti speciali decisamente, ormai, poco speciali. Sicuramente visto per la prima volta oggi potrebbe far storcere un pochino il naso, ma consideriamo che questo è una delle colonne portanti del genere e che ah definito i più grandi cliché delle case infestate. In più, a fare da contorno a questa pellicola, c’è tutta una maledizione che parrebbe aver colpito gli attori che recitarono in questo primo film. Siete curiosi? Ne uscirà prossimamente un video su Youtube con articolo correlato.

Trailer Poltergeist – Demoniache Presenze

TRAMA:
Poltergeist – Demoniache presenze è un film horror del 1982 diretto da Tobe Hooper.
Steve Freeling (Craig T. Nelson) è un agente immobiliare di successo, che lavora per una società costruttrice che opera nella contea di Orange, in California. Steve vive in una casa di Cuesta Verde, un quartiere residenziale costruito dalla società di cui fa parte, con sua moglie Diane (JoBeth Williams) e i loro tre figli: l’adolescente Dana (Dominique Dunne) e i piccoli Robbie (Oliver Robbins) e Carol Anne (Heather O’Rourke).
Una notte Carol Anne si alza nel sonno e comincia a parlare con la televisione accesa ma priva di segnale. Quando i genitori la trovano, la bambina con aria serena annuncia: “Sono arrivati!”.
Da quel momento una serie di strani fenomeni sconvolge la tranquilla esistenza della famiglia Freeling. Inspiegabilmente i mobili si muovono, le posate si piegano, i bicchieri si rompono e al centro della cucina c’è un’area del pavimento che attira qualsiasi cosa.
Una notte, durante un terribile temporale, il grande albero fuori dalla camera dei bambini prende vita all’improvviso e afferra Robbie con i suoi rami attraverso la finestra.
Mentre tutti sono impegnati a salvare Robbie, Carol Anne viene risucchiata da un vortice luminoso che si sprigiona dall’armadio della sua camera da letto e scompare nel nulla.

3) La Saga

Ci addentriamo sempre di più nella difficoltà. Avevo davanti agli occhi quattro saghe tra quelle che preferisco tra cui scegliere. Ho deciso di optare per quella che mi è piaciuta maggiormente per intero (tutti i capitoli), ma soprattutto quella che ritengo più spaventosa, perché è quello che starete cercando in questa lista. Perciò, signore e signori, ad Halloween ci vedo bene una bella maratona Insidious. Uno dei film ch svettano nella classifica dei miei preferiti in assoluto e che è posizionato in cima alla mia bacheca dei BluRay.

Trailer Insidious

TRAMA:
Insidious è un film horror del 2011 diretto da James Wan, il primo di una serie incentrata su demoni e fenomeni paranormali.
Renai (Rose Byrne) e Josh Lambert (Patrick Wilson) con i loro tre figli, si trasferiscono in una nuova e bellissima villa. Lei è musicista, lui un lavoratore a tempo pieno: i disagi del trasloco durano più del previsto, tra le mille cose da fare e i capricci del figlio più grande, Dalton (Ty Simpkins). Tuttavia, tutto sembra procedere normalmente, finché una sera, mentre i genitori sono assorbiti nei loro impegni, Dalton si avventura da solo in soffitta incuriosito da strani rumori.
Arrampicatosi su una scala, cade e batte la testa. Non sembra essere niente di grave, eppure la mattina seguente non si sveglia, con grande stupore dei medici che non riescono a darne una spiegazione scientifica. Contemporaneamente al coma di Dalton, nella casa avvengono fenomeni inspiegabili che spingono la coppia, sempre più impaurita, a trasferirsi in una nuova abitazione.
Dal momento che la situazione non sembra migliorare, Lorraine, la madre di Josh, consiglia di contattare una vecchia conoscenza, la medium Elise Rainier (Lin Shaye). Giunta in casa Lambert, Elise e gli assistenti Specs e Tucker si accorgono che il motivo degli strani eventi è proprio Dalton. Il bimbo, infatti, ha una dote che gli permette di allontanarsi dal suo corpo fisico ed esplorare nuove dimensioni. Nel suo ultimo viaggio è rimasto intrappolato nell’Altrove, un luogo popolato da demoni e fantasmi che vogliono impossessarsi di lui. Per salvarlo è necessario aprire un collegamento con questo mondo e l’unico che può farlo, come spiega Elise, sembra essere suo padre Josh, per via di una particolarità scoperta durante la sua infanzia.

4) Il Remake

In molti non amano i remake, o i reboot che siano, perché troppo affezionati agli originali. Ma ce ne sono alcuni che sono usciti molto bene. Tra questi ho scelto Amityville Horror del 2005. Il suo originale del 1979 potrebbe essere invecchiato un po’ malino, soprattutto per alcune reazione decisamente eccessive, e, comunque, aveva già perso contro Poltergeist per il posto al classicone.
Questo remake, vuoi un giovanissimo Ryan Reynolds, l’ho trovato piacevole e ben fatto, tanto che si è meritato un posto tra i miei BluRay.
Racconta la storia della famiglia Lutz trasferitasi ad Amityville dopo gli sconvolgenti orrori che hanno travolto la famiglia DeFeo. Ne ho parlato in un articolo e in un video su YouTube.

Trailer Amityville Horror

TRAMA:
Amityville Horror, diretto da Andrew Douglas, è un film del 2005 ispirato ai fatti narrati nel libro Orrore ad Amityville, scritto da Jay Anson. A Long Island, nello stato di New York, George Lutz (Ryan Reynolds) e sua moglie Kathy (Melissa George) trovano una casa che soddisfa pienamente le loro aspettative e, attirati dal prezzo eccezionalmente basso, decidono di acquistarla nonostante le inquietanti voci che la riguardano.
Nel 1974, l’anno precedente, la villa era stata infatti teatro di una strage familiare ad opera di Ronald DeFeo (Brendan Donaldson), un ragazzo che nel mezzo della notte aveva ucciso i genitori e i suoi tre fratelli, dando poi una spiegazione insolita agli agenti di polizia durante l’interrogatorio. George, determinato ad instaurare un buon rapporto con i ragazzi che Katy ha avuto dal suo primo marito, si dà da fare per creare un clima di serenità. Tuttavia, col passare del tempo, assume comportamenti sempre più strani e non fa che accentuare le incomprensioni con motivazioni irrazionali.
Nel frattempo la piccola di casa si inserisce in situazioni pericolose, arrampicandosi sul tetto di casa o avvicinandosi alla sponda del fiume. Alla richiesta di spiegazioni, afferma di aver parlato con una certa Jodie (Isabel Conner) e accolto i suoi consigli. Allarmata da questo e altri strani eventi che continuano ad accadere, Kathy decide di mantenere i nervi ben saldi e chiedere aiuto al reverendo della cittadina. Quando anche il sacerdote rifiuta di benedire la villa spaventato dalle strane presenze, la donna decide di procurarsi autonomamente qualsiasi testimonianza sulla casa che possa esserle utile. Ottiene così preziose informazioni risalenti a secoli prima, ma quando riesce a mettere insieme i pezzi potrebbe già essere troppo tardi.

5) Il Soprannaturale

Uuuuuuuuhhh quanti che ce ne sono qui. Ma c’era da aspettarselo essendo tra i miei sottogeneri horror preferiti. Per questa sezione però ho deciso di virare sul mitologico. Vi consiglio, quindi Il Rituale, un film Netflix del 2017. Non aspettatevi chissà che originalità in questo film, ma ci sono delle scene molto carine e ben scritte, a aprtire dall’ambientazione e da alcuni incubi, ma non voglio aggiungere altro.
Siamo nel mondo dei culti pagani e delle creature mitologiche che si celano tra le fitte foreste Svedesi da cui pare impossibile trovare riparo.

Trailer Il Rituale


TRAMA:
Il rituale è un film di genere horror diretto da David Bruckner che ha come centro focale il soprannaturale. Quattro amici decidono di intraprendere un’escursione per onorare la memoria del loro defunto amico Rob (Paul Reid), ucciso durante una rapina in cui si era trovato coinvolto.
Phil (Arsher Ali), Dom (Sam Troughton), Hutch (Robert James-Collier) e Luke (Rafe Spall) stanno viaggiando attraverso le desolate lande svedesi quando improvvisamente uno di loro, Dom, prende una storta che gli provoca la distorsione del ginocchio. I quattro decidono allora di prendere una scorciatoia nella speranza di accorciare i tempi dell’escursione e raggiungere quanto prima la civiltà.
Una strada alternativa rispetto all’itinerario di partenza che prevedesse il passaggio attraverso la foresta. Purtroppo però non sanno che dentro la fitta foresta ci sono insidie oscure che li aspettano, che trasformeranno quelle distese sconfinate in uno scenario da brivido, tra rituali, sacrifici ed entità misteriose pronte a inseguirli.

6) Film Low Budget

Mi servia una sezione per nominarvi quest’altro film che ho scoperto essere un Low Budget, perciò eccovi Autopsy o The Autopsy of Jane Doe che potete trovare su Prime Video. É un film danese del 2017interament ambientato in un obitorio. Vi lascio, quindi, immaginare quali possano essere le atmosfere: lunghi corridoi bui, sensazione di claustrofobia crescente, anche perché, come ogni obitorio che si rispetti, si trova nei sotterranei, in questo caso della casa di proprietà dei due protagonisti, cui si accede solo tramite un ascensore. E qui potrete già immaginare cosa possa succedere. Non vi consiglio questo film per la trama, perché ci sono dei punti in cui è un po’ carente, altri in cui è scontata, ma proprio per queste ambientazioi. Poi diciamo che la parte più investigativa, legata proprio alle analisi da parte dei due medici legali mi è piaciuta molto, anzi mi ha presa al punto da farmi provare un mix di emozioni che spaziano dal disgusto, all’empatia fino al terrore.

Trailer Autopsy

TRAMA:
Tommy Tilden (Brian Cox) è un esperto medico legale e gestisce con suo figlio Austin (Emile Hirsch) un obitorio in Virginia. Un giorno lo sceriffo del posto arriva con un caso di emergenza, il cadavere di una donna sconosciuta ritrovato in un seminterrato a seguito di un pluriomicidio. Sembra un caso come tanti, ma nel corso dell’autopsia i due professionisti vengono man mano turbati da nuove, terrificanti scoperte. Il corpo della donna è perfettamente conservato all’esterno, ma all’interno è stato smembrato e rimangono segni di cicatrici e bruciature, come se fosse stata vittima di un orribile e misterioso rituale di tortura. Mentre padre e figlio cercano spiegazioni scientifiche plausibili a queste scoperte raccapriccianti, cose sempre più inspiegabili sembrano succedere nell’obitorio.

7) Lo Slasher

Se mi seguite sul canale viola, saprete che non amo troppo questo genere, prediligo i film con più componenti soprannaturali, ma è recentemente uscita una mini serie su Netflix che ho trovato molto carina e che mixa lo stile Slesher con giusto una puntina di Soprannaturale, il tutto letto con una chiave Teen Horror che lo rende un film piacevole e scorrevole, perfetto per accompagnare una serata rilassante. Sto parlando di Fear Street. Al momento sono usciti tre episodi, 1994, 1978 e 1666, ispirati ad una collana di 36 libri scritti da Stine (si, proprio lui, l’autore di Piccoli Brividi). Questa mini serie ci fa fare un tuffo negli Slasher degli anni ’90 con qualche innovazione in termini di comportamenti, atteggiamenti e reazioni, oltre anche a qualche colpo di scena.

Trailer Fear Street

TRAMA:
Fear Street Parte 1: 1994, film originale Netflix diretto da Leigh Janiak, vede protagonista l’adolescente Deena Johnson (Kiana Madeira): una giovane outsider che frequenta il liceo della cittadina americana di Shadyside, altresì conosciuta come la capitale degli omicidi degli Stati Uniti. Quando una serie di brutali assassini colpisce la città in rapida successione, viene rievocata la leggenda popolare della strega Sarah Fier, che si racconta abbia lanciato una maledizione su Shadyside dopo essere stata giustiziata nel 1666. Deena è scettica, ma quando uno degli assurdi eventi che stanno colpendo la città la tocca personalmente, decide di fare chiarezza sulla vicenda e la maledizione che sembra affliggere Shadyside.

8) Il Thriller

Altra paraculata di sezione per arlarvi di un altro film che mi è piaciuto particolarmente che è Finché morte non ci separi del 2019. Qui viaggiamo a cavalo tra un Horror, un Thriller e una Commedia. La trama è molto semplice e si sviluppa sempre in maniera semplice e lineare. Non è uno di quei film profondi durante i quali bisogna scervellarsi per cogliere le citazioni nascoste o che va rivisto più volte per scovare simboli arcani nmascosti tra le scene. No, viene tutto detto, mostrato e spiegato in maniera efficace. Non ci sono mai scene noiose, i personaggi mantengono le loro caratteriche durante tutto il film che vengono mostrate in chiave ironica, con l’umore tipico di un gioco, perché è prorio di questo che parla.

Trailer Finché Morte non Ci Separi

TRAMA:
Finché morte non ci separi, il film diretto da Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett, è la storia di Grace (Samara Weaving), una giovane sposa che si unita in matrimonio con Alex (Mark O’Brien), erede della famiglia Le Domas, ricca dinastia fondatrice dell’impero dei giochi da tavola. Durante la sua prima notte di nozze viene invitata a partecipare a una tradizione familiare: il nuovo arrivato deve prendere parte a un gioco, in questo caso nascondino, contro il resto della casata. Ben presto il rito si rivelerà essere una terrificante caccia all’uomo.
Le Domas, infatti, sono convinti che se non uccidono il nuovo membro prima dell’alba, una terribile maledizione si abbatterà su di loro; se, invece, Grace sopravvive alla prima notte di nozze, allora può restare in famiglia. Il gioco ha inizio, riuscirà la neo sposina a vincere la partita contro la morte?

9) Corea Mania

Secondo voi potevo non mettere un film Zombie? Dopo Squid Game è esplosa la Corea Mania e questo mi fa molto piacere perché seguo le serie tv e film coreani da un paio di anni e devo dire che regalano grandi gioie. Per questo motivo voglio proporvi un film zombie coreano di Netflix dl 2020: #Alive. La genialità di qeusto film sta proprio nella grande capacità di affrontare un tema complicato da rendere coinvolgente: la solitudine. Questo film infatti è ambientato durante un’apocalisse zombie e segue le vicende di un ragazzo rimasto solo in casa. Non vi dirò altro, perché se siete curiosi di scoprire come abbiano fatto a renderlo interessante, non vi resta che guardarlo.

Lo dico per chi non bazzica film e serie TV asiatiche, naturalemnte il film non è stato ridoppiato in italiano ma è presente in lingua originale subato.

Trailer Alive

Alive è un film originale Netflix diretto da Il Cho, che vede protagonista un giovane rimasto bloccato nel suo appartamento durante una pandemia che trasforma le persone in zombie. Joon-woo (Ah-In Yoo) è un ragazzo appassionato di videogame che passa le sue giornate in diretta streaming con gli amici. Un giorno, mentre è solo in casa, viene esortato ad accendere la televisione e scopre dai notiziari che un virus ad alto contagio sta rapidamente trasformando tutti in zombie. In breve tempo, le comunicazioni vengono interrotte e Joon-woo è abbandonato a se stesso, in attesa di soccorsi che sembrano non arrivare. Dopo aver terminato le provviste e preso da un momento di disperazione, il ragazzo registra un messaggio di addio, pronto a togliersi la vita. In quel momento, un puntatore laser attira l’attenzione di Joon-woo, che scopre di non essere il solo sopravvissuto nel suo quartiere.

10) WarHorror Movie

Ultima sezione dedicata agli amanti dell’azione è un film disponibile su Prime Video del 2018: Overlord. Siamo nel mezzo della seconda guerra mondiale e i protagonisti sono dei paqracadutisti americani che combattono contro i nazisti del Terzo Reich. Proseguendo nel film però veniamo a conoscenza di assurdi esperimenti al limite con il soprannaturale e i nostri soldati si troveranno faccia a faccia con degli esseri inumani. Non vi aspettate chissà che trama ricercata, perché questo è: violenza e piacchiaduro.

Trailer Overlord

TRAMA:
Overlord è ambientato durante la Seconda guerra mondiale. Dopo essere atterrati dietro le linee nemiche, nei pressi di un villaggio occupato dai nazisti, due soldati americani capiscono che quella tedesca non è soltanto un’operazione militare d’invasione. I due paracadutisti, infatti, si ritroveranno a combattere non solo le armate del Terzo Reich, ma anche contro le forze soprannaturali, liberate da un esperimento nazista.

I Vostri film

Qualche giorno fa vi ho chiesto nelle storie di Instagram di dirmi quali sono i vostri film horror preferiti. Ringrazio @bigalcio91 e @calcestrunzo per le risposte (non siate timidi la prossima volta!).
I film che avete consigliato sono:

  • Hereditary – le radici del male un horror drammatico del 2018 che cerca di slegarsi dal concetto contemporaneo di “film horror” e va ad indagare temi più profondi passando attraverso scene disturbanti e con elementi soprannaturali.
    Trama: La morte di Ellen Graham scuote profondamente l’animo di sua figlia Annie (Toni Collette). La donna, dopo aver presenziato al funerale con il marito Steve (Gabriel Byrne), e i figli Charlie (Milly Shapiro) e Peter (Alex Wolff), ha modo di indagare sul passato della madre mentre sistema i suoi oggetti personali, così da liberare la casa ormai disabitata. Annie ha un rapporto conflittuale con il figlio Peter, che non gli ha mai perdonato di aver tentato di involontariamente di ucciderlo durante un episodio di sonnanbulismo, mentre intrattiene un legame simbiotico con la figlia Charlie. Dopo la morte di Ellen, Annie inizia ad avere strane visioni e si rivolge ad un gruppo d’ascolto, confessando che la sua famiglia soffre da generazioni di malattie mentali che hanno pregiudicato la vita della stirpe Graham. Mentre la donna lotta contro le inquietanti apparizioni, Steve viene informato che la tomba di sua suocera è stata profanata e il corpo trafugato. Nel frattempo, Annie permette a Peter di recarsi ad una festa a patto che porti con sé Charlie. Nel bel mezzo della serata, Charlie ha un forte attacco di allergia e il fratello la trasporta con urgenza con la sua macchina. La ragazzina, sporgendosi dal finestrino per prendere aria, viene decapitata da un palo. La notizia sconvolge Annie, che si convince sempre di più che ci sia qualcosa di malvagio nel suo DNA. Steve, credendo che sua moglie stia avendo un crollo emotivo dovuto al susseguirsi dei lutti familiari, non crede alle parole di Annie che trova rifugio nella misteriosa Joan (Ann Dowd). La nuova amica la convince a praticare una seduta spiritca, che risveglierà in lei i demoni del passato e l’ereditarietà del male che ha contaminato la sua discendenza.
  • Ghostbusters una serie di film che non hanno bisogno di troppe presentazioni. Io sono super affezionata al primo film del 1984, ma nel coro degli anni ce ne sono stati molti altri, ma ne approfitto per citarvi Ghostbusters – Legacy che uscirà nelle sale cinematografiche il 18 novembre e che segue proprio il filone dei primi film.
    Trama: Questa volta gli Acchiappafantasmi tornano in una nuova avventura che vede protagonista una piccola famiglia, formata da Callie (Carrie Coon) e dai suoi due figli, Phoebe (Mckenna Grace) e Trevor (Finn Wolfhard). Dopo essere rimasti senza un soldo, i tre si trasferiscono a Summerville in una fattoria isolata e macabra, ereditata dopo la morte del nonno. Nella cittadina iniziano a manifestarsi strani fenomeni: piccole scosse fanno tremare la terra, ma non sono collegabili a nessun movimento sismico.
    Un giorno Phoebe trova nascosto in salotto uno strano marchingegno e decide di portalo a scuola, causando l’entusiasmo del suo insegnante, Mr. Grooberson (Paul Rudd). L’uomo le rivela che il macchinario è una copia perfetta di una trappola per fantasmi e, convinto che i sismi siano riconducibili ad attività paranormali, racconta a Phoebe di come New York, invasa negli anni ’80 dagli spiriti, sia stata messa in salvo da un team di Acchiappafantasmi. Ma la trappola non è affatto una copia e Trevor e Phoebe, seguendo le orme di un passato a loro sconosciuto fino a quel momento, si improvviseranno cacciatori di fantasmi per salvare la cittadina di Summerville dalla sua anomala attività sismica.
  • The Conjuring la saga che segue le vicende dei coniugi Warren. Al momento il The Conjuring Universe conta molti film, dai 3 The Conjuring, ai 3 Annabelle, The Nun, La Llorona… Però per Halloween penso di potervi consigliare il primo film: The Conjuirng-L’Evocazione, per il semplice fatto che il secondo Il Caso Enfield è uno dei miei film di Natale e il terzo faccio finta che non esista. Questo film si ispira alla vera storia della famiglia Perron che negli anni ’70 si è trovata ad affrontare dei fatti strani ed inquietanti cui i demonilogi più famosi d’AMerica, i Warren, appunto, hanno cercato di porre rimedio.
    Trama: Nel 1971 Carolyn e Roger Perron (Lili Taylor e Ron Livingstone) si trasferiscono con le loro cinque figlie in una casa di campagna a Harrisville, nel Rhode Island. Il casolare sembra molto accogliente e sono tutti eccitati per la nuova esperienza, ma ben presto l’entusiasmo si spegne poiché iniziano a verificarsi strani eventi soprannaturali che culminano nell’attacco di uno spirito malvagio ai danni di Andrea (Shanley Caswell), una delle figlie Perron, mentre la madre rimane bloccata in cantina.
    Carolyn, capendo che non possono affrontare le presenze che si stanno manifestando, chiama una coppia di demonologi specializzati, Ed e Lorraine Warren (Patrick Wilson e Vera Farmiga), chiedendo loro di aiutarli. I due investigatori scoprono così che la casa è infestata dallo spirito di una strega malvagia vissuta lì nell’Ottocento e che l’abitazione era stata luogo di efferati omicidi e suicidi: la strega Bathsheba si era impiccata nel cortile del casolare, lanciando una terribile maledizione contro chiunque fosse venuto ad abitarvi. I Warren pensano che sia opportuno effettuare un esorcismo, ma per ottenere il permesso della Chiesa devono raccogliere prove concrete che la casa sia realmente infestata. Vivendo insieme ai Perron toccheranno con mano l’orrore e si scontreranno con la ferocia del demone, determinato a possedere le sue vittime per compiere una strage.
  • Pet Semetary – Cimitero Vivente, film horror del 1989 tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King del 1983 e del quale è stato fatto un remake nel 2019.
    Trama: Il giovane Louis Creed, nominato medico di una scuola in un piccolo centro del Maine, si trasferisce con la moglie Rachel e due bambini Ellie e Gage in una villetta in campagna, situata ai margini di una strada statale, percorsa giorno e notte da grossi camion. Vittime di questo pericoloso traffico sono in genere animali, come cani e gatti, che vengono facilmente travolti, e per i quali i bambini hanno creato un piccolo cimitero particolare .”Pet Sematary”. L’amatissimo gatto di Ellie, Church, muore ben presto in uno di questi incidenti e, per evitare un grosso dolore alla bambina, che è momentaneamente lontana da casa, il vecchio vicino Jud Crandall consiglia Louis di seppellirlo in un luogo impervio e sinistro, non lontano, dove si trova un antico cimitero indiano, che ha la prerogativa di far rivivere chi vi viene sepolto. Così, infatti, Church torna vivo, ma tramutato in un diabolico gatto zombi. Sempre per un investimento muore poi uno studente della scuola di Louis, che egli tenta invano di salvare e che diventa lo spettro buono della sua famiglia. Successivamente, Gage, il bambino più piccolo dei Creed, mentre gioca felice con un aquilone sulla strada viene travolto e ucciso da un camion. Il padre, che non è riuscito a raggiungerlo per salvarlo, si sente colpevole della sua morte, e non si rassegna alla perdita, come riesce invece a fare Rachel, che si reca con Ellie a Chicago presso i propri genitori. Rimasto solo, Louis, disseppellito di notte il figlio, va a sotterrarlo nel cimitero indiano e subito Gage diventa uno zombi, feroce e spietato, che massacra col bisturi, rubato dalla valigetta medica di Creed, prima il vecchio Jud, poi la sua stessa mamma, appena tornata a casa, e infine ferisce gravemente il padre, ha già scoperto gli assassinii da lui commessi, e, inorridito, lo fa morire definitivamente con una iniezione letale. In ultimo Creed seppellisce la moglie nel cimitero indiano, ma Rachel, tornata a vivere, lo raggiunge e, mentre lo abbraccia, lo uccide con un coltello da cucina.

E per oggi è tutto, sono curiosa di sapere i vostri titoli horror preferiti e quali tra qusti avete già visto e soprattutto quali non vi sono piaciuti.

Sono affiliata ad Amazon, perciò cliccando sui link o sui banner che trovi nel sito, potrai aiutarmi a guardagnare un piccola percentuale sugli acquisti da poter reivestire per migliorare i video, le dirette e creare nuovi contenuti. A te non cambia nulla, il prezzo dei prodotti rimane lo stesso. #SUPPORTYOURCOVEN

Lascia un commento