La Psichiatra – Wulf Dorn

515 0

E’ il mio terzo libro di Wulf Dorn, ma il suo primo. Per chi non lo conoscesse, Dorn è uno scrittore tedesco di Thriller psicologici. Ha lavorato per diversi anni come logopedista per la riabilitazione del linguaggio di pazienti psichiatrici che sicuramente gli ha fornito molto materiale su cui scrivere i suoi libri.

Vorrei parlarvi di questo libro perché mi è davvero piaciuto. Mi ha tenuta incollata dall’inizio alla fine. Mi sono immedesimata in Ellen, la protagonista nonché la psichiatra del titolo. Ho vissuto le sue esperienze facendo miei i suoi ragionamenti e i suoi sentimenti. Ho violato io stessa la regola che spesso viene ripetuta nel libro alla stessa Ellen e cioè di non farmi coinvolgere troppo da un caso, il suo.

Seguendo lo svolgersi delle vicende ero sicura di aver risolto il caso. Ero talmente sicura di averlo capito che quando Ellen è arrivata alla mia stessa soluzione ho pensato “Ah, allora sei furba”. Ma la realtà è che Dorn si è beffato di me. Mi ha fatto credere di essere così intelligente da essere stata in grado di unire i tasselli del puzzle solo per poi scoprire di averli incastrati sbagliati. E’ stato un duro colpo per la mia autostima investigativa.

Il viaggio psicologico che Wulf Dorn racconta è destabilizzante. Mi ha fatta rendere conto di quanto sia complicata e oscura la mente umana e di quanto labile sia la realtà.

Mi è piaciuta particolarmente la descrizione del primo incubo di Ellen. Mi sembrava quasi di essere lì, di poter sentire il pavimento freddo sotto i piedi e i muri grigi che correvano davanti a me. Ho trovato una similitudine con il “luogo oscuro” di Presenza oscura che mi è piaciuto molto (anche se in realtà è il contrario perché Presenza oscura è uscito 10 anni dopo La psichiatra ed è il suo ultimo libro)

Ottimo romanzo. Dei tre che ho letto è sicuramente al primo posto.

Anche Donato Carrisi lo ha apprezzato

Qui trovi La Psichiatra

Qui trovi tutti i libri di Wulf Dorn.

Lascia un commento