Il Voodoo o Vudù

68 0
Cerimonia Voudu ad Haiti
https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/

Il Voodoo è un culto molto complesso e anche diverso da come viene descritto nell’immaginario collettivo. Scopriamolo insieme.
Il termine Vudù deriva dall’africano vodu che significa segno nel profondo o spirito. Infatti il culto alla base del Vudù vede al centro di tutto un creatore supremo, chiamato Bondye (dal francese Bon Dieu), e che si trova in una realtà al di sopra del mondo terrestre, tanto da non essere inimamente coinvolto negli affari terreni. Per questo ci sono dei delegati che fungono da mediatori tra le due realtà. Questi mediatori sono i Loa, paragonabili agli angeli o ai santi dellareligione Cristiana. Ogni Loa si occupa di un aspetto preciso della vita umana e sono rappresentati da dei Veve, simboli dedicati ad ogni spirito vuduista.
I Loa si suddividono in 3 classi:

  • I Rada: i buoni
  • I Petro: i violenti
  • I Ghede: gli spiriti che si occupano di magia nera o fertilità

La religione Vudù è stata un reli gione molto positiva fino al omento storico della tratta degli schiavi. Fino ad allora, infatti, non c’erano i Petro, ma nascono dalla sofferenza e dal dolore degli schiavi africani. Questo sviluppo nel culto Vudù ah dato una grande spinta e motivazione agli schiavi per unirsi e ribellarsi. A questo proposito c’è una leggenda ambientata ad Haiti:

La leggenda di Haiti

il 14 agosto 1791 il sacerdote Boukman celebra una cerimonia Petro a circa 2000 seguaci. Durante la cerimonia di scatena un violento temporale e compare Marinette, la Loa più cattiva dei Petro. Marinette comincia a ballare con i fedeli che sacrificano in suo onore un maiale e ne bevono il sangue. Una settimana dopo, Haiti diventerà la seconda colonia libera dell’emisfero occidentale.

I rituali Vudù

Il Vudù è una religione molto chiusa. I rituali Vudù sono rimasti chiusi al pubblico fino a pochi anni fa, mentre oggi è possibile partecipare alla prima parte dei rituali ai Loa, mentre per poter prendere parte all’intera cerimonia bisogna seguire un periodo di iniziazione della durata di 7 giorni nel Djevò dove vengono insegnati tutti i principi del Vudù.
Quello che si sa è che durante i rituali i Loa si impossessano dei fedeli in trance e chiedono doni come cibo, sigari o quelloc he più gli compiace.
Ci sono alcuni Loa che sono particolarmente violenti, al punto da ferire gli stessi fedeli che possiedono.

I Loa sono tantissimi, ma vi voglio parlare di 4 di loro, forse i più conosciuti e menzionati anche dalla filmografia occidentale: Papa Legba, Baron Samedì, sua moglie Maman Brigitte e Marinette.

Papa Legba

Veve Papa Legba

Papa Legba è un Loa Rada, uno spirito buono, una divintà solare. É il custode dei due mondi, un mediatore tra il mondo materiale e quello spirituale. Si occupa sia di mediare le comunicazione tra i Loa e gli esseri umani ma soprattutto del passaggio delle animenel mondo dei morti, dove le consegna a Baron Samedì.
In generale si presenta come un anziano con un bastone e accompagnato dal suo animale sacro, il cane.
Colori: giallo e oro
Giorno: domenica

Baron Samedì

Veve Baron Samedì

Baron Samedì è un Loa Ghede, signore della magia nera e di tutto ciò che concerne la morte. Si occupa anche della difesa dalla magia nera. É il sgnore della morte e dell’aldilà, custode dei defunti dei quali conosce tutti i segreti, della sessualità e dell’erotismo, si diverte a fare scherzi, anche volgari, e per questo non è molto apprezzato dagli altri Loa. É uno spitiro sia positivo che negativo in egual misura ed è spesso mal disposto con le persone, ma chi entra nelle sue grazie diverrà un suo figlio e verrà trattato benissimo.
É anche protettore dei bambini che a suo vedere, non dovrebbero morire senza prima aver avuto la possibilità di viviere appieno la loro vita.
La sua sposa è anch’essauna Loa Ghede, Maman Brigitte.
Colori: viola e nero
Giorno: sabato
Offerte: rum speziato, peperoncino, sigari, tabacco

Maman Brigitte

Veve Maman Brigitte

Come menzionato poco sopra, è una Loa Ghede, regina del Regno dei Morti e patrona dei cimiteri la cui prima sepoltura è dedicata ad una donna. In questi cimiteri si trova il suo albero sacro che è il salice.
La peculiarità di questo Loa è che non deriva dalla tradizone Vudù africana, bensì dalla cultura celtica, con cui sono entrati in contatto tramite dei servitori irlandesi. L’aspetto infatti è di una donna bianca, volgare e scurrile.
Viene invocata per curare e salvare la vita delle persone oppure per chiedere fertilità.
Colori: viola e nero
Giorni: lunedì e sabato
Animali: corvo e gallo nero

Marinette

Veve Marinette

Marinette è una Loa Petro, potente e violenta derivente dal vodou haitiano che si presenta con la forma di scheletro. É stata fondamentalenella prima rivoluziona haitiana (come raccontanto nella leggenda qui sopra). É uno spirito molto violento anche con chi possiede durante i rituali.
Animale: gufo, lupo mannaro
Offerte: salvia, pepe nero, lavanda, dolci
Elemento: fuoco

In questo articolo ho voluto darvi una piccola infarinatura sul culto Vudù perché è stratteamente legato alla nascita degli Zombie, sia in termini di superstizione che come personaggi cinematografici. Ma di questo parleremo nei prossimi articoli.
A preso,
Ripley

Lascia un commento