Hookman – La leggenda dell’uomo uncino

158 0
hookman sketch
Sketch digitale

La leggenda comincia a circolare intorno al 1950 in Pennsylvania, USA. Il tutto inizia con una giovane coppia che si apparta nella loro auto. Ad un certo punto sentono alla radio la notizia di un killer con l’uncino fuggito dal penitenziario. Inizialmente non sembrano interessati alla notizia, ma poi cominciano a sentire degli strani rumori provenire dagli alberi intorno e decidono di rientrare a casa. Una volta raggiunta la casa della ragazza trovano un uncino insanguinato conficcato nella portiera dell’auto. Gli è andata bene, perché la leggenda vuole che l’uomo uncino uccida innocenti, specialmente coppie giovani, trovate a girovagare di notte.
Ma da dove arriva questa leggenda?

Il vero Hookman

Come per la maggior parte delle leggende, non c’è un’origine precisa, ma tutto fa pensare ad alcuni omicidi avvenuto pochi anni prima.
La storia più gettonata è quella dell’ assassino al chiaro di luna (il fantasma di Terxkana) o Texarkana Moonlight Murders, 1946. Si tratta di un caso di omicidi tuttora irrisolti avvenuti tra febbraio e maggio del 1946 in Texarkana, Texas.
Le vittime imputate al killer sono otto, tre giovani coppie e due uomini. A queste i giornalisti aggiungono un uomo trovato pugnalato a morte e legato alle rotaie, archiviato però dalla polizia come suicidio.
La nomea di fantasma deriva da delle testimonianze che parlano di un uomo alto 1,80 m con una maschera bianca.
Per questi omicidi è stato arrestato e condannato all’ergastolo nel 1947 il ventinovenne Youell Swinney, con precedenti di aggressione. Youell è stato successivamente scarcerato nel 1974 per mancanza di prove.

L’uomo uncino ha ispirato molte pellicole cinematogradiche, dal famoso Scary Stories To Tell In The Dark, a So cos’hai fatto, a Candyman, all’ episodio 1×07 L’uomo uncino di Supernatural. Conoscevate già questa storia?

Lascia un commento