Bloody Mary – L’origine della leggenda

219 4
Pexels pic

Quella di Bloody Mary è forse una tra le leggende più famose. Per evocare lo spirito sanguinario, basta dire per tre volte “Bloody Mary” davanti ad uno specchio in una stanza buia illuminata dalla luce di una candela, possibilmente a mezzanotte. Alle tue spalle comparirà Mary e allora la tu aanima sarà dannata.
C’è una versione della procedura che prevede che si giri su sè stessi per tre volte durante ogni evocazione. Il risultato è sempre lo stesso. Paura e sangue.

Le origini

Come tutte le leggende, anche Bloody Mary si ispira a fatti o personaggi realmente esistiti. Spesso, però, le storie mutano correndo di bocca in bocca e di paese in paese. Quello che si sa è che Bloody Mary è una leggenda del folklore occidentale.

Ma chi è Bloody Mary?

CI sono tre papabili candidate per prendere la parte dell’origine del mito, due Mary e un Erszébet.

  1. La prima è Mary I d’Inghilterra o Maria Tudor (1516-1558). Si è guadagnata la nomea di Maria la sanguinaria (Bloody Mary) per aver processato e condannato al rogo quasi 300 protestanti, nel tentivo di riportare il cattolicesimo in Inghilterra, dopo la separazione del padre Enrico VIII dalla Chiesa di Roma.
    Morì, probabilmente, per un tumore all’utero o alle ovaie.
  2. Mary Worth, vissuta nella seconda metà del 1800 a Wadsworth, nell’Ohio. Sembrerebbe fosse implicata nel traffico di schiavi con il Sud. Ma non è tutto, perché pare fosse una strega e praticasse magia nera. Le sue vittime sacrificali erano proprio gli schiavi che trafficava. Pare che morì linciata e bruciata nella sua proprietà e che il suo spirito venne liberato da dei lavoratori che, ad un secolo di distanza, spostarono una pierta che fungeva da lapide.
  3. La mia preferita, Erszébet Bathory (Elizabeth Bathory) (1560-1614) nata in Ungheria, cresciuta in Transilvania e vissuta in Slovacchia, è conosciuta come la Contessa Sanguinaria. É stata una tra le serial killer più prolifiche della storia. Infatti, vennero accertate circa 100 vittime, altre 300 sospette. Ma fu ritrovato un diario in cui Erszébet aveva appuntato circa 650 nomi. Sadismo e violenza allo stato puro, usava farsi il bagno nel sangue di ragazze vergini che dissanguava, con la convizione di rimanere giovane e bella.
    Venne processata e murata viva nella torre nel suo castello, dove si lasciò morire di fame.

Queste sono le probabili origini della leggenda di Bloody Mary. Tre donne violente, sanguinarie e terrificanti.
Chi, secondo voi, è la vera Bloody Mary?
VI piacerebbe sapere di più sulla loro storia?

4 comments

  1. L’ultima è labpiu psycho😱

    1. La sua storia è macabra e inquietante. Le dedicherò un articolo!

  2. Bathoryyyyyyyyyyyy!!! Noi vogliamo la Bathy!

    1. Le bimbe della Bathy!!!

Lascia un commento